Kant e la pena di morte

Ed eccolo, l’attesissimo pezzo sulla pena di morte per Left Wing. Io avevo scelto un titolo più drastico, Una confutazione di Kant, ma Left Wing è dalemiano, e tifa per l’inciucio. E sempre in vista dell’inciucio, la goccia lascia l’ultima parola a Dio. (Il tema è stato ora ripreso anche da bob)
 
P. S. Left Wing compie due anni; io, uno e un po’. Auguri! Nell’editoriale, si approfitta delle recenti attenzioni della stampa per trovare una dimensione.
About these ads

5 risposte a “Kant e la pena di morte

  1. Off topic: l’impostazione grafica di leftwing mi sembra orribile. Si è costretti a leggere dentro quel francobollo che sul mio monitor rappresenta circa il 15% dello spazio disponibile.

    Ok, si può leggere dal pdf, ma richiede una devozione un po’ eccessiva.

  2. Giro il commento a ch di dovere

  3. Interessante, ma qual’e’ la prospettiva laica dominante per non sostenere la pena di morte? (a parte la possibilita’ di non poter porre rimedio ad eventuali errori giudiziari). E nella stessa ottica, perche’ tutta quella indignazione quando la Lega propone la castrazione dei pedofili?

  4. Non saprei qual è la prospettiva dominante. So che la rigida concezione retributiva kantiana non lo è: è difficile che qualcuno tiri ancora in ballo la legge del taglione. Tuttavia nella concezione della pena confluiscono idee diverse, e – come ho scritto – non è e non può essere assente da essa il momento retributivo. Per questo, e perché Kant resta uno dei pochi baluardi dei difensori della pena di morte, me ne sono occupato. Ed è più efficace una critica interna a Kant, che la contrapposizione di un’altra prospettiva.
    Detto ciò, è dominante la convinzione che la pena di morte sia barbara. Se segui il link ‘bob’, trovi uno spigliato riassunto di molte ragioni. Ed è barbara la castrazione, perché barbara è l’idea di una pena che mutili (fisicamente o chimicamente) l’uomo.

  5. ‘chi di dovere’ risponde: sì, lo so, ma c’erano delle ragioni che hanno costretto a quella scelta. E comunque in fondo ad ogni articolo c’è anche un bottone “stampa” che permette di leggere comodamente. Non è la stessa cosa, ma è già qualcosa ;).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...