Padri (non miei, ma del liberalismo)

"Benché la terra e tutte le creature inferiori siano date in comune a tutti gli uomini, tuttavia ogni uomo ha la proprietà della sua persona: su questa nessuno ha diritto all’infuori di lui".

Giovanni Locke, Due trattati sul governo

6 risposte a “Padri (non miei, ma del liberalismo)

  1. richiamarsi a questo non differisce molto dal citare le tavole. l’attuale stato ha il potere di mettere le mani sul tuo corpo, nel tuo corpo; di tenerti chiuso per vent’anni. indubbiamente verrà il giorno in cui questo non sarà più permesso: quando non esisterà più una società, non ci sarà più bisogno di limitare la libertà.

  2. Dhalgren: ha la sua importanza anche il titolo del post.

  3. “richiamarsi” non serve ovviamente a granché. “richiamare” ha invece una sua utilità. un memento.

  4. e allora come la pensi. credi che la libertà sia la proprietà del corpo? esistono milioni di persone proprietarie dei loro corpi. hanno tutta la libertà di crepare e poco più. il senso positivo che citi sopra è pure lui negativo: libero da influenze esterne. sarebbe risibile, se non fosse impossibile. è chiaro che la stessa parola libertà ha un senso ridotto, quasi sinistro. se sono proprietario della mia carne, posso venderla? un chilo di carne, dal lato del cuore. naruralmente non posso. non è civile, non è umano. vecchi discorsi.

  5. Il guaio, caro Massimo, è che lei cita pensando che ciò contraddica Ratzinger. La lettera della citazione è giusta, la retorica del suo citare no.

    Bernardo

  6. Come la penso, dhalgren, forse si capirà meglio fra un paio di post.
    Bernardo, non contraddice: stride.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...