Sintesi

Il Manifesto ha ripreso il convegno spinoziano al quale sono andato la scorsa settimana, per seguirlo un po’ sì e un po’ no (io, non il Manifesto). Mi fa piacere che Ciccarelli cominci il suo articolo citando proprio la relazione di Vittorio Morfino, che anch’io ho apprezzato. Le tre parole tre per ciascuna relazione non consentono di farsi un’idea decente del contenuto, ma – si sa – è la tirannia dei giornali. Però le tre parole finali dovranno riuscire veramente misteriose all’ignaro lettore. Eccole: “C’è dunque un modo per essere moltitudine, «quello di fare moltitudine – ha concluso Toni Negri – E’ da questo fare che nasce il diritto, da qui nasce lo stato, e il consenso stesso al potere»”. A parte il fatto che Negri ha voluto mettere una distanza tra essere e fare moltitudine (c’è fare proprio perché manca l’essere), ma di certo il lettore del Manifesto non si aspettava da Negri una teoria del consenso al potere! Le vie della rivoluzione sono davvero infinite!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...