Cordially invite you

Region of Campania                                                                
Migrantes Foundation   
Italian Cultural Institute 

                    The Origins of Europe: Philosophy and Christianity 

Monday, March 6, 2006 at 6 p.m.
The Italian Cultural Institute of New York
686 Park Ave
R.V.S.P.  212 879 4242 Ext : 363

The round table will focus upon the question posed by Professor Vitiello
Special guest:
H.E. Archibishop Celestino Migliore
Permanent Observer of the Holy See to the UN

Prof. Vincenzo Vitiello.
Professor of Philosophy, University of Salerno

Prof. Massimo Adinolfi,
Professor of Hermeneutic, University of Cassino,

Introduction:
Prof. Vincenzo Pascale
Clinical Assistant Professor, Fordham University,

6 risposte a “Cordially invite you

  1. complimentoni, ma… professor? all’italiana?

    porph.

  2. caro massimo

    siamo tutti molto fieri di te
    e certi che farai valere il nome e le
    tradizioni del nostro paese
    un grande in bocca al lupo per ora
    sappiamo gia’ che non mancherai
    anche in futuro di tante gradite sorprese come questa.
    con affetto mario iadicola

  3. …almeno gli Abstracts!

  4. Cercate di non dirle troppo grosse e di ricordarvi un pochino anche di Socrate e di Kant (Hegel non pretendo).
    Pace e Bene a tutti i Fratelli, i Pinzoccheri e i Rutelli!

  5. Vi regalo una citazione:

    Ma la religione è, in verità, conoscenza, e non si distingue dalle altre forme e sottoforme di questa, perché, a volta il volta, è espressione di aspirazioni e d’ideali pratici (ideali religiosi) o racconto storico (leggenda) o scienza per concetti (dommatica). Perciò può alla pari sostenersi, e che la religione venga distrutta dal progresso della conoscenza umana, e che essa persista sempre in questa. Religione era tutto il patrimonio di conoscenze dei popoli primitivi: il nostro patrimonio di conoscenze è la nostra religione. Il contenuto si è. mutato, migliorato, affinato, è muterà e migliorerà e si affinerà ancora in futuro; ma la forma è sempre la medesima. Coloro che accanto all’attività teoretica dell’uomo, alla sua arte, alla sua critica, alla sua filosofia, vogliono serbare una religione, non sappiamo poi a quale uso se ne varrebbero. È impossibile conservare una conoscenza imperfetta e inferiore, quale è la religiosa, accanto a ciò che l’ha superata e inverata. Il cattolicismo, sempre coerente, non tollera una scienza, una storia, un’etica in contradizione con le sue concezioni e dottrine; meno coerenti, i razionalisti si dispongono a fare un po’ di largo nelle loro anime a una religione, ch’ è in contradizione con tutto il loro mondo teoretico.
    Queste smancerie e tenerezze religiose dei razionalisti ai nostri tempi derivano, in ultima analisi, dal culto superstizioso, che si è prodigato alle scienze naturali. Le quali, come sappiamo, e come oramai esse medesime confessano per bocca dei loro maggiori cultori, sono tutte circondate da limiti. Identificata a torto la Scienza con le cosiddette scienze naturali, era da prevedere che si sarebbe dovuto chiedere il complemento
    alla religione: quel complemento di cui lo spirito dell’uomo non può far di meno. Al materialismo, al positivismo, al naturalismo noi siamo, dunque, debitori di questa malsana, e spesso non ingenua, rifioritura di esaltazione religiosa, che è roba da ospedale quando non è roba da politici.

  6. Un premio (un’altra citazione dello stesso autore) a chi sa dirmi da quale libro ho tratto queste auree parole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...