Archivi del giorno: dicembre 14, 2006

Celan e il podcast

L’Università di Salerno ha un centro di podcasting. Oggi ha registrato il secondo intervento: il prof. V. Vitiello ha letto e brevemente presentato Luzi. Il primo podcast, su Paul Celan, è qua, e vale la pena ascoltarlo.

Orson Welles è tornato!

Ieri sera. I belgi hanno appreso dalla televisione RTBF che il loro paese aveva cessato di esistere. Le Fiandre avevano proclamato unilateralmente l’indipendenza. Il re Alberto II, nell’impossibilità di regnare, aveva abbandonato il Paese.

(Ma si voleva solo suscitare un dibattito. E pare che il Ministro delle Telecomuniazioni se la sia presa)

Ideas

Sul Magazine del New York Time, si passa in rassegna l’anno trascorso da un punto di vista straordinariamente inedito: quello delle idee emerse in corso d’anno. Non ho guardato tutte le voci, ma alcune sì:
big urbanism, il ritorno della grandiosità nella pianificazione urbana;
digital maoism, Wikipedia, Google, la corsa a chi mette in campo la maggior metarisorsa e l’intelligenza collettiva;
the visage problem, ossia la prosopagnosia. Una columnist di The Times parla della sua lotta contro questo rarissimo disturbo: è cieca all’aspetto del volto umano. Vede volti come pietre.
literary spam, la moda per ora innocua di spammare pezzi di celebri testi letterari;
redifining torture, perché non tutte le nuove idee sono buone idee;
psychological neoteny, l’idea che non diventiamo più adulti (messa così, era già apparsa con Peter Pan; però è una cosa più seria, credo).
homophily, definita più o meno come la tendenza a tenersi stretti a quelli che la pensano come noi. Di qui la polarizzazione nei risultati elettorali. (Da leggersi insieme con negativity friendships) Bah. Il solo fatto che mi sono sciroppato questo elenco, mostra comunque che non ne sono affetto in forma grave.
(Voi potete aggiungere nei commenti le buone idee che vi sono venute in corso d’anno)

Welcome!

– Ma dai! L’idea che gli uomini siano soltanto il prodotto cieco dell’evoluzione ha lo stesso grado di probabilità della produzione della Divina Commedia per mano di una scimmia che batta le zampe su una tastiera -.

Dici? Va bene. Allora ci proviamo! Welcome to the Darwinian Poetry Project!