Cinque, al massimo sette

Siccome uso la rassegna stampa della Camera dei Deputati per ridurre al minimo il tempo di lettura dei giornali, e siccome è qualche giorno che, causa ferie, è ferma, mi chiedevo: ma a voler consultare l’archivio, quali sarebbero le cinque firme (cinque, facciamo sette al massimo) di cui verificare se abbiano scritto qualcosa in questi giorni?
E così domando a voi: quali sono a parer vostro le cinque firme (cinque, facciamo sette al massimo) che vale la pena leggere sempre (o quasi sempre) sui giornali italiani? (Ed esiste da qualche parte una classifica dei giornalisti italiani più autorevoli, e/o più interessanti, e/o più informati, e/o più citati, e/o più potenti? Esiste un modo per misurare credibilità o autorevolezza dei giornalisti italiani presso il pubblico? I blog potrebbero servire a questo?
(Accetto consigli. Battute tipo: ‘non arriviamo a tre’ non sono indispensabili. Domando per sapere).

14 risposte a “Cinque, al massimo sette

  1. utente anonimo

    Beh, non sò, quelli che mi vengono in mente così: Ilvo Diamanti e Natalia Aspesi (La Repubblica), Andrea Romano ed Augusto Minzolini, nonchè la Spinelli (La Stampa), per il Corriere non saprei, Aldo Grasso?

    Saluti,

    AD

  2. utente anonimo

    l’unico giorno che non ha funzionato la rassegna di cui parli è stato il giorno di pasquetta.

  3. Ma se io vado su rassegna quotidiana è ferma al 4 aprile. O in quale maniera devo procedere?

    AD: Aspesi?

  4. utente anonimo

    Diciamo che mi piace come scrive la Aspesi. E’ ovvio che s’interessa di cose un pò più terrene, come il cinema, non propriamente alla Diamanti per intenderci.

    AD

  5. utente anonimo

    Qui addirittura in un solo file pdf tutta la rassegna quotidiana:

    http://www.senato.it/notizie/RassUffStampa/rassegna.pdf

    Sempre,

    AD

  6. Settore retroscenisti/entertainment:
    Verderami e Minzolini

    Corriere:
    Giavazzi
    Ichino
    Panebianco
    Ostellino

    Stampa:
    Molinari
    Andrea Romano
    Gian Enrico Rusconi
    Ricolfi

    Repubblica:
    ==?==

    Sole 24 Ore:
    Gentili
    Alesina
    Debenedetti

    Inoltre:
    Giannino
    Ottolenghi

    Il Foglio:
    solo gli esteri

  7. Per gli umori di Berlusconi imprescindibili Minzolini (Stampa) e Prignano (Libero), per i ds Giannini (Repubblica, pro) e Meli (Corriere, spesso ostile). Per gli esteri Ugo Tramballi (Sole, per Israele e Medio Oriente), Molinari (Stampa) e Cremonesi (Corriere). A Repubblica da leggere l’ottimo Edmondo Berselli e Francesco Merlo, anche se spesso è urticante. In cultura Emanuele Trevi, Alias, manifesto. Per la politica giudiziaria non si può fare a meno della premiata coppia D’Avanzo-Bonini, ma se non se ne condivide il giornalismo a tesi, si può ripiegare sul bravo Bianconi (Corsera). Si legge sempre con piacere Gabriele Romagnoli (Stampa). Mentre il miglior giornalista italiano, anche se lo fa sempre meno, a mio parere resta Pino Corrias.

  8. Maurizio Milani (Il Foglio). [giuliomozzi]

  9. f. cordero – rep.
    g. fofi – sole24ore

  10. utente anonimo

    la aspesi è meglio dei suoi lettori, a occhio. non scrive “sò” né “pò”, almeno.

  11. utente anonimo

    Ma almeno hanno il coraggio di firmarsi, pirla.

    Antonello Dellomonaco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...