La spazialità dell'Esserci

(a voce bassa): – Papà, ma è vero che il corpo di nonna Anna sta sotto terra dove ci sta la croce? -.
– Sì, Renata -.

(a voce alta e perentoria) – Ma nonno Renato come fa a stare in un quadratino piccolo col suo papà? -.

2 risposte a “La spazialità dell'Esserci

  1. In queste righe non ho potuto fare a meno di notare il significato dei nomi Renato e Renata

  2. utente anonimo

    invece io noto che la morte comunque denota ancora un esserci, uno spazio “vitale e concreto”. Ma non è forse questo lo scopo della parola/evento morte?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...