Alla lontana

La prendo alla lontana. Nel settembre del 1966, sui Quaderni piacentini, Sebastiano Timpanaro propose questo bell’esempietto: “La posizione del marxista odierno, a volte, sembra simile a quella di chi, standosene al primo piano di una casa, dicesse rivolto all’inquilino del secondo piano: «Lei crede di essere autonomo, di reggersi da solo? Si sbaglia! Il Suo si regge solo perché poggia sul mio, e se crolla il mio, crolla anche il Suo»; e viceversa, all’inquilino del pianterreno: «Cosa pretende Lei? di sorreggere, di condizionare me? Povero illuso! Il pianterreno esiste solo in quanto è il pianterreno del primo piano. Anzi, a rigore, il vero pianterreno è il primo piano, e il Suo appartamento è solo una specie di cantina, a cui non si può riconoscere vera esistenza»”.

se volete sapere come è andata a finire in quel palazzo, leggete pure L’inquilino democratico e lo sfratto dei valori, su Left Wing. (E leggete pure questo e questo, per prepararvi all’autunno)

4 risposte a “Alla lontana

  1. ho letto dell’inquilino ma anche “questo” e “questo”. Veltroni non può più guidare il pd questo è scontato? bene…non sembra una esagerazione.

    ma per l’alternativa da dove attingiamo? da quella classe dirigente che non vincerà mai?

    è questo il vero problema

    Marino da C.

  2. però in epoche meno tecnologiche c’erano ancora più valori, o più proclamazioni di valori. forse erano solo i nomi di sistemi di gestione della società. magari la sinistra, a furia di sfottere i vecchi valori, non s’è accorta che così minava anche l’idea stessa di un meccanismo di regolazione sociale. adesso che magari ne vorrebbe proporre un altro nessuno crede più che queste cose funzionino: l’unico meccanismo è quello naturale, l’unico valore quello verbale. che poi però non è così, è solo un… mah… discorso piacevole.

  3. a proposito d’inquilini:
    domenica sera sono tornato a casa sul tardi(h2,00),nel portone incrocio un nuovo condomino (un ventenne timido venuto a giugno) che saluto ed al quale chiedo,con fare amico proprio per la sua timidezza, come fosse andata l’estate..
    mi risponde :”tutto oc,anche se ho lavorato molto nelle discoteche ed in spiaggia..” e prima che gli chiedessi se fosse dj o vocalist o buttafuori o bagnino, mi chiarisce le idee subito,concludendo con :”..cmq se ti serve fumo,io sto qui!”. imbarazzato, nn per la sua gentile proposta, ma perchè avrei dovuto rispondergli che nn fumo neanche sigarette e nn bevo alcol,
    gli dico,cn fare da veterano del vietnam: ” grazie mille fratello, ma sai..,ormai i tempi dei cannoni sono passati per me ..”
    e lui mi congeda dicendo: “si,si, ma se dovesse capitare,io sono al secondo piano…”

  4. cioè, che culo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...