Archivi del giorno: ottobre 26, 2008

Alcibiade e il nuovismo

«Sono uno studente e credo nel potere della cultura», recita un cartello dietro il quale si nasconde un ragazzo lentigginoso che pare uscito da un telefilm americano. Poi spiega: «Alcibiade prendeva in giro Socrate accusandolo di insegnare sempre le vecchie idee. Socrate rispose che si scusava con Alcibiade di non essere un uomo colto come lui, che “di idee nuove ne aveva ogni giorno”. Non è la presunta novità delle idee a contare, ma la loro qualità e il loro valore».

Comunque la pensiate sulla manifestazione del PD di ieri, il miglior attacco resta questo, di Fabrizio Rondolino, su la Stampa, tanto più che nel seguito Rondolino si occupa proprio di quel che di nuovo c’è nella "sinistra post-politica" del veltronismo.

(Però non mi è chiaro. "Sinistra post-politica" vuol dire, per Rondolino: non è che non ci sia più la sinistra, è che non c’è più la politica, sicché la sinistra sopravvive o può sopravvivere solo su un piano – per dir così – estetico?)