Archivi del giorno: novembre 30, 2008

Protagonisti

L’altro giorno, il 27, è stato san Massimo. Nessuno di voi che mi abbia fatto gli auguri. Né posso biasimarvi, dal momento che io stesso me ne sono dimenticato. Ma poiché mia suocera oggi s’è giustificata, dimostrandomi che il santo non c’è sul calendario, ho consultato il relativo motore di ricerca. Per scoprire che san Massimo di Riez Vescovo esiste eccome, e si festeggia appunto il ventisette novembre. Ma si festeggiano anche:

San Massimo di Torino Vescovo MR 25 giugno
San Massimo Vescovo MR 9 aprile
San Massimo Martire MR 14 maggio
San Massimo Martire MR 19 novembre
San Massimo d’Aveia Martire 10 giugno
San Massimo di Apamea Martire MR 30 ottobre
San Massimo di Chinon Abate MR 20 agosto
San Massimo di Gerusalemme Vescovo MR 5 maggio
San Massimo di Napoli Vescovo e martire MR 11 giugno
San Massimo di Nola Vescovo MR 7 febbraio
San Massimo di Padova Vescovo MR 2 agosto
San Massimo di Pavia Vescovo MR 8 gennaio
San Massimo di Verona Vescovo 29 maggio
San Massimo il Confessore Teologo bizantino MR 13 agosto
San Massimo Sandovych Sacerdote e martire Chiese Orientali
Santi Massimo, Dada e Quintiliano Martiri MR 28 aprile
 
Ora, non pretendo che l’anno prossimo, cominciando dall’8 gennaio, vi mettiate tutti in regola, però mi domando se il nuovo partito di Magdi Cristiamo Allam, Protagonisti Per l’Europa Cristiana, che per ora ha un programma solo transitorio, non posso ultimente suggerire di metter mano al calendario. Io non penso minimamente che la moltiplicazione dei San Massimi sia il segno di una certa deriva etica, relativistica e indifferentista, però indicazioni più chiare, scelte più nette gioverebbero sicuramente. Non sarà il processo di riforma etica delle istituzioni che costituisce la missione del nuovo partito, ma sarebbe comunque un passo avanti.
(La cosa che più mi ha colpito di tutto il sito: "Sono sempre più preoccupato per la grave deriva religiosa ed etica presente in seno al Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso presieduto dal cardinale Jean-Louis Tauran, tendente a legittimare sempre più l’islam come religione e ad accreditare Maometto come profeta".

Buona domenica

"Decisivo oggi è un sì o un no sulla questione: l’appartenenza alla Chiesa cattolica è o no definita dall’accettare la soggezione della propria coscienza in materia morale all’autorità magisteriale, in tutti i casi in cui la propria coscienza (morale) si trovi in conflitto con quell’autorità sulla questione di quale sia effettivamente il bene e il dovere? A me pareva che quella grande innovazione del Concilio comportasse la risposta: no. Non più" (Roberta De Monticelli).
Non c’è domenica, non c’è giorno del Signore, in materia morale.