Il senso delle cose

Oggi ero in cerca del senso delle cose. E ne ho trovato un sacco, più di quanto pensassi. C’è per esempio Il senso delle cose di Raf, o la puntata CSI Miami Il senso delle cose. La filosofia ha detto la sua da tempo, con Del senso delle cose di Tommaso Campanella, questo me lo ricordavo, ma non sapevo che anche la scienza: non dico l’antropologia culturale, perché quella si capisce, ma la fisica più seria se n’è occupata: con Richard Feynman.
La poesia, che è più profonda, è andata in cerca de Il senso segreto delle cose (e ci vanno anche autori emergenti). Al cinema pensavo ci fossero solo Lo stato delle cose di Wenders e Il senso della vita dei Monty Phyton, ma poi ho visto che ci hanno pensato egregiamente due artisti a coprire la lacuna (lo so che la traduzione non è letterale, e che questo consentirebbe di includere anche il fondamentale Camilleri e molte altre cose).

Io però ero in cerca di questo e la morale è che il senso l’ho trovato a caro prezzo

 

3 risposte a “Il senso delle cose

  1. il senso…preferirei non cogliere il senso se cogliere il senso significa avere la possibilità di cogliere il senso..essere nella condizione di cogliere il senso…no…davvero se potessi scegliere…vorrei non saper cogliere nemmeno una mela che sta lì solo per cadere…
    irene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...