In cerca di giovani leader

L’attenzione è ora tutta su Debora Serracchiani, ma io sono un po’ indietro e solo stasera ho guardato il profilo di un altro giovanissimo leader, di cui s’è parlato molto e molto ancora si parlerà: Giuseppe Civati, su cui però posso già esprimere una seria valutazione:

ha dalla sua, insieme a vari altri titoli, laurea e dottorato in filosofia, il che lo renderebbe sicuramente il mio candidato ideale alla guida del PD, se non avesse ahimè, come Veltroni e come Franceschini, la colpa grave di avere scritto pure lui il suo primo romanzo. (Sul calcio, poi).
Ora: io sono per il rinnovamento, ma proprio perciò il prossimo segretario del PD deve lanciare un chiaro segnale di discontinuità e rinunciare ad avere dalla sua un romanzo o – aggiungo, a scanso di equivoci – una raccolta di poesie, da chiunque prefata.
(Insomma: non possiamo andare avanti che il centrodestra candida uomini che hanno raccolto in giovane età il loro primo miliardo di lire, mentre il centrosinistra esibisce prime, temo ancora acerbe prove letterarie).

10 risposte a “In cerca di giovani leader

  1. capisco l’ironia sul giovanismo e sui romanzi, debolezza drammatica. tuttavia qui in lombardia, terra non proprio facilissima per noialtri, civati e il verde monguzzi, entrambi consiglieri regionali nella terra dei formigoni, sono tra i pochissimi che si sbattono come dannati per affermare dal basso con iniziative di strada e dall’alto con proposte assai avanzate, un’idea di sinistra laica, ecologista, radical, attiva, non pisolante, non depressa etc. etc., mentre suoi autorevoli colleghi del pd dormono “che tanto qui non si può vincere” oppure pensano a organizzare le ronde “di sinistra”… (tra l’altro tiene un blog politico seguitissimo e scrauso su splinder). segretario nazionale non credo, ma regionale lo appoggerei.

  2. Ho letto in tempi recenti due interviste a Civati e ne ho ricavato sensazioni simili a quelle di b.georg

  3. I discorsi intorno alla politica fatti sulla rete hanno molto spesso il tono e la gravita’ del cazzeggio (e non e’ una critica). E questo aspetto produce entusiasmi istantanei e depressioni altrettanto rapide, quanto la durata del video della Melissa P. (quanto le assomiglia??) di Udine.

  4. utente anonimo

    ah, ero io, ciao Massimo
    Alessandro

  5. Un identikit del perfetto leader…[..] … per il centrosinistra, naturalmente. Lo ‘disegna’ Massimo Adinolfi. [..]

  6. utente anonimo

    Rosichi?
    Claudio

  7. allora mi autocandido:
    non ho mai scritto un romanzo, e soprattutto mai letto alcuno!
    tcpremier

  8. utente anonimo

    Per me Letta Enrico è il non plus ultra, ma LeggenDario mi piace ogni giorno di più.
    El Cid

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...