Io so che tu sai che io so

Mi piacerebbe scrivere anche questa volta una lunga mail, a proposito degli appunti di Giulio Mozzi (che continuano una discussione nata qui, proseguita qui e per parte mia qui) ma non ne ho il tempo. Poiché però a un certo punto Giulio domanda: "quella ‘comunità’ che ‘sapeva quali fossero le opere da leggere’, come faceva a saperlo?" pongo la questione:
chi sa (una qualunque cosa) come sa che la sa? Qualunque risposta si dia a questa domanda, si potrà riprodurre la domanda. Ad esempio, uno risponde: lo sa perché sa questo e quest’altro. Replica: ma come sa di sapere questo e quest’altro? Si danno due maniere, credo, di chiudere la discussione. Una di esse dice semplicemente: lo sa e basta. L’altra presuppone invece che si accetti, entrando nella discussione, che sia messa da parte (a un certo punto, in un certo modo) la replica che, però, si può sempre riproporre.
La differenza fra le due maniere non è di ordine logico, ma nel secondo caso quel certo punto, o quel certo modo, è tale perché accettato da una comunità che lo fa proprio (almeno come risposta sufficiente, anche quando non la si condivida, in tutto o in parte). La ‘fuga nei logoi’ non si arresta, in tal caso, perché qualcuno sbotta di brutto, ma perché qualcuno risponde in un certo modo, e quel modo viene ritenuto sufficiente. Ma naturalmente che sia sufficiente non può essere stabilito a priori, e anche la formalizzazione dei criteri relativi non metterebbe al riparo dal riaprirsi della questione (benché vi possano essere comunità che ritengano indispensabile procedere a una simile formalizzazione, e comunità che non lo ritengano, non necessariamente le prime sono da preferire alle seconde).
Tutto ciò non significa che talune comunità di giudizio non siano (per esempio) semplicemente autoreferenziali, che certi ristretti circoli o certe società letterarie non siano troppo strette al punto da apparire soffocanti: è di nuovo cosa disputabile, nel modo che dicevo poc’anzi. Significa però che non è troppo consigliabile buttarla sul piano epistemologico (= come si sa quel che si sa). La comunità di giudizio si riconosce meglio nel modo in cui rende i giudizi su questo o quel libro, che non invece dal modo in cui risponde alla domanda come sa quel che sa.
In ogni caso, e più precisamente, questa seconda questione non è preliminare rispetto alla prima e gerarchicamente superiore ad essa (per gli amanti di Wittgenstein: l’ortografia della parola ortografia non è più importante dell’ortografia di ogni altra parola).
(Direi volentieri pure qualcosa sul resto degli appunti di Giulio, e sul fatto che neanche a me convince la faccenda di Mc Donald’s, ma questa è un’altra storia)
Annunci

6 risposte a “Io so che tu sai che io so

  1. Massimo, non mi sarei mai permesso di scrivere un rifiuto talmente netto per quel post – non l'avevo mai fatto con nessuna cosa che tu hai scritto – se non avessi saputo, sentito, che di comunità si trattatava. Ecco dove si andava a parare, ecco dove, per pietà e pazienza, si dovrebbe entrare con calma e conoscenza, amore – e ancora mi fa effetto che tu abbia risposto.

  2. Grazie, Massimo.

    Giustamente scrivi che non è troppo consigliabile buttarla sul piano epistemologico.
    Sono d'accordo.
    Ciò che – sarà la febbre che non mi abbandona mai in questi giorni, sarà l'età, saranno le preoccupazioni – non mi riesce di dire chiaramente, è che: le mie domande non vogliono stare su un piano epistemologico.
    Quando mi domando come fa una certa comunità a sapere quello che sa, e/o a sapere come fa a sapere che quello che sa è vero, mi domando attraverso quali pratiche, quali consuetudini, quali procedimenti, questa comunità sa quello che sa e sa che è vero.
    La domanda, insomma, vorrebbe essere sociologica e non epistemologica.

    giulio mozzi

  3. un consiglio logistico :
    nella settimana che precede il seminario, invito vivamente i forestieri che vi parteciperanno, a nn sottoporsi a  lampade e tanto meno andare a sciare.
    🙂

  4. Un interessante, per me, post, da parte dell’eroe anti mafascimo assassino delmafioso modernazifascista Silvio Berlusconi, quale se tratta de Michele Nista, aqui, sul suo siempre mas cliccatissimo un po’ en todo el mundo, michelenista.blogspot.com. ### Sent by John Galimbelli – Democracia y libertad – New York – Rio de Janeiro – Buenos Aires, La Habana, Johannesgurg, London, Paris, Berlin, Madrid ### MAFIOSO, MEGA RICICLATORE DI DANARO CRIMINALISSIMO, MANDANTE DI ASSASSINI, LADRO, CORRUTTORE, MASSONAZISTA, MODERNAZISTA, MANDANTE DI ASSASSINI, PPPPP, PORCO, PU..ANIERE, PAPPONE, PROBABILMENTE PEDOFILO SILVIO BERLUSCONI, SEI TU CHE AVVELENI IL CLIMA SOCIALE, CIVILE, POLITICO, IN QUESTA, LEI SI ( A DIFFERENZA DEI FANTASTICI UOMINI VERI, MAGISTRATI A TRANI), RIDICOLA BERLUSCONIA, CHE HAI RESO L'ITALIA. VIA SUBITO IL SEGRETO DI STATO SULLE CRIMINALITA' COMPIUTE DAI TUOI ASSASSINI MARCO MANCINI E NICOLO' POLLARI, SEGRETO DI STATO CHE METTI PROPRIO PERCHE' SAI BENISSIMO CHE ORDINAVI LORO DI FAR AMMAZZARE ( VEDI PIZZINO DI PIO POMPA DEL 2003: " CHI CIRITICA SILVIO BERLUSCONI, VA' DISARTICOLATO, ANCHE TRAUMATICAMENTE, OSSIA, VA' UCCISO"!!!!!), COME PROVASTI A FARE CON ME, E 4 VOLTE, TRA IL SOLO 7.2001 E IL 7.2003. AMMETTI CHE GIULIANO TAVAROLI, EMANUELE CIPRIANI, E SOPRA LORO, MARCO TRONCHETTI PROVERA, STUPRAVANO LA DEMOCRAZIA ITALIANA SU TUO ORDINE MISTO A RICATTO MAFASCISTA. AMMETTI CHE FACEVI AMMAZZARE IN MARI DI MODI, VIA PORCI MASSONAZINDRANGHETARI GAETANO SAYA E RICCARDO SINDOCA, TANTISSIMI ANTIBERLUSCONIANI. AMMETTI QUANTE MAZZETTE PAGAVI A BOTTINO, MMMM, CHE SOLITO ERRORINO, BETTINO CRAXI, ORDINANDO ALLO STESSO DI METTERE TUTTO A DEFICIT, DEFICIT, CHE NON PER NIENTE, IN ITALIA, E' INIZIATO A ESPLODERE A INIZIARE DA QUANDO? OOO, CHE CASIN CASELLO, DAL 1982, OSSIA DA QUANDO TU GLI SCUCIVI MAZZETTE E INCORAGGIAVI A FAR PAGARE IL CONTO DELLE VOSTRE RUBERIE AI CIUCCI ITALIANI DEL 2000, 2010, 2020, CHE SIAMO, ORA, NOI.  AMMETTI CHE VOLEVI FARE CHIUDERE ANNO ZERO, UNICA TRASMISSIONE RAI, CON QUALCHE VERTEBRA, ANCORA, AL PUNTO GIUSTO, COME DA TUA NOTISSIMA ABITUDINE EDITTANTE E BULGARONA. AMMETTI CHE SEI UN PORCO DEPRAVATO PEDOFILO. AMMETTI CHE DAVID MILLS ERA UNO DEI TUOI TANTI SUINI MANDATITI SOTTO DALLA FASCISTISSIMA PIDUISTONA, COME TE,MORGAN STANLEY DEGLI ANNI 90, QUELLA DEI MARCIONI PUZZONI KILLER PHILIP PURCELL E DANIEL HEGGLIN, A PRO DI TUE SOLITE SCHIFEZZE EVERSIVISSIME LADRATE. AMMETTI CHE MAF..ININVEST E MAFIASET NAZISTSET MEDIASET, SONO NATE DA MONTAGNE DI CASH DI COSA NOSTRA, CHE STEFANO BONTADE TI DIEDE DA RICICICLARE E CHE POI, FACESTI UCCIDERE DA TOTO' RIINA ( CHE NON PER NIENTE HAI DIPINTO QUASI COME UN EROE SU CANALE ARCORLEONIANO, 5), PER CIULARTI IL TUTTO. AMMETTI CHE SEI UN INCOMPETENTE TOTALE, IN TUTTO, CHE SEI FALSO, VIGLIACCO, PAGLIACCIONE, VISCIDO, FORTE CON GLI ULTIMI, E VERME COI POTENTI, CHE SCHIFI A TUTTO IL PIANETA TERRA, CHE STAI PORTANDO, DI PROPOSITO, LA TUA SCHIFOSA BERLUSCONIA ( PIU' CHE LA NOSTRA ITALIA), ALLA BANCAROTTA, VISTO CHE ROMANO PRODI TI DIEDE UN RAPPORTO DEBITO PUBBLICO PIL AL 102 PER CENTO E LO HAI PORTATO ORA AL 126 PER CENTO ( ROBA DA ASSASSINO CONSCIO DI ESSERE ASSASSINO). AMMETTI CHE SEI UN MANDANTE DI ASSASSINI, CHE NON HAI FATTO AMMAZZARE SOLO GIOVANNI FALCONE, PAOLO BORSELLINO, E DECINE DI CAPI FAMIGLIA DELLE LORO SCORTE, MA ANCHE CORSO BOVIO, ADAMO BOVE, FRANCESCO MASTROGIOVANNI, STEFANO CUCCHI, NIKI APRILE GATTI, ATTILIO MANCA, ALDO BIANZINO, FEDERICO ALDROVANDI, MARCELLO LONZI, MANUEL ELIANTONIO, GIUSEPPE SALADINO, IHSSANE KAKHREDDINE, GIANLUCA DI MAURO, LORENZO NECCI, ANDREA PININFARINA, GIORGIO PANTO, STEFANO BELLAVEGLIA, MICHELE LANDI, TENTATIVAMENTE VIRGILIO DE GIOVANNI, TENTATIVAMENTE ANCHE ME, E PER QUESTO TI STARO' ADDOSSO, FINO A 15 MINUTI DOPO LA MIA MORTE E NON FINO A 15 MINUTI PRIMA DELLA MIA MORTE. AMMETTI CHE SEI CANCRO D'ITALIA, E CHEDEVI QUINDI VENIRE ESTIRPATO ALPIU' PRESTO. ORA, HO DA LAVORARE A COSE MOLTO PIU' IMPORTANTI DI TE, E QUINDI, TUTTO IL RESTO DEL CRIMINALE CHE SEI, LO LASCIO PER UN PROSSIMO "HOTTONISSIMO" POST. Nista Michele by michelenista.blogspot.com

  5. Great, but maybe you never knew this site about NFL Jerseys . The Replica NFL Jerseys with original quality. NHL Jerseys is on sale too.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...