Toni Negri e il comunismo

"Un importante studioso – che pure aveva sviluppato nel passato le ipotesi del “maoismo” più radicale – mi diceva che, se ci si attenesse al marxismo rivoluzionario, che prevedeva il “deperimento dello Stato”, la sua “estinzione”, dopo la conquista proletaria del potere, e certo non ha realizzato questa finalità, non ci si potrebbe più dichiarare “comunisti”. Obiettavo che è come dire che il cristianesimo è falso perché il Giudizio Universale non è arrivato nei tempi prossimi, previsti dall’Apocalisse di Giovanni, e la “resurrezione dei morti” non la si è proprio vista!" (Toni Negri, E' possibile essere comunisti senza Marx?)

Che è come dire che il comunismo si trova rispetto alla storia dell'uomo nella stessa posizione in cui si trova la resurrezione dei morti. Ben scavato, vecchia talpa!

Annunci

Una risposta a “Toni Negri e il comunismo

  1. Più semplicemente, comunismo, significa in comune, anche nell'accezione dell'italiano, come legge dice. Solo che è (sarà) difficile a farsi. Un saluto da Sar.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...