Smisurata ricchezza

Uno scellino austriaco, due monete da dieci centesimi, quattro monete da 5 centesimi, quattro monete con effigi Disney, una 100 lire, due dieci lire, una moneta da un euro, due gettoni telefonici, un gettone da bar: da stamane Mauro va in giro per casa con il suo patrimonio personale tra le mani e non lo molla per nessuna ragione. E deve proprio tenerle tra le mani, le monetine, e gli cadono non appena apre i pugni per mostrarle, e poi le raccoglie, e con le mani piene scappa via, e ogni tanto le vuota sul tavolino e le conta, le guarda, le allinea, le riprende, e chiede cosa viene dopo tredici, e riprende a contare, e le sistema in uno scatolino, ed è tutto felice di questa smisurata ricchezza, .

("Visto dal di dentro, un assoluto è una cosa semplice ma considerato dal di fuori, e cioè relativamente ad altro, diviene, in rapporto a quei segni che lo esprimono, la moneta d'oro di cui non si avrà mai finito di rendere il resto", H. Bergson).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...